Da Birrificio Pergolese… A Birrificio Renton

Da Birrificio Pergolese… A Birrificio Renton

Da Pergola a Fano, il Birrificio Renton ha una storia lunga 13 anni con una missione molto chiara: “ritrovare in bicchiere quello che avremmo voluto bere noi per primi”.  Nato a Pergola col nome di Birrificio Pergolese nel 2007, con un impianto da un ettolitro che per anni l’ha reso uno dei micro birrifici più piccoli di tutta Italia.

L’idea di progettare una birra dal punto di vista del consumatore (un consumatore esigente, appassionato, curioso) ha guidato il birrificio verso tecniche produttive non convenzionali, ricette originali, materie prime selezionate con cura, volontà di rimanere fedeli al proprio motto, sia realizzando un prodotto mai visto prima, sia ispirandosi a stili ben consolidati. Solo un anno dopo la sua costituzione, il birrificio ha dato vita a uno dei suoi cavalli di battaglia: Lola, tra le poche birre al mondo realizzate con il contributo di salvia fresca.

Nel 2014, il Birrificio Pergolese ha trovato una nuova casa: i tre soci Andrea, Elia e Gianandrea la spostano a Fano, riqualificando una vecchia officina meccanica a ridosso delle millenarie mura romane. Oggi il birrificio vanta 300 metri quadrati di laboratorio, un impianto da 16 ettolitri, e un catalogo di 11 birre nate da 11 ricette originali studiate e affinate in oltre un decennio di lavoro. Oltre a una nuova casa, un nuovo nome…. Birrificio Renton.
Il cliente ideale? Chi vuole gustare birra artigianale di qualità, con un tocco di originalità e il desiderio di rimanere sempre stupiti, come quando bevi per la prima volta un qualcosa che sai resterà nel tuo cuore.

Le nostre referenze dal Birrificio Renton

Sette birre, sette storie, sette piccoli capolavori: le nostre referenze targate Birrificio Renton soddisfano tutti i gusti.
Partiamo da quelle che possiamo fornire sia in bottiglia, sia in fusto.
La prima è JACARANDA, una IPA che i ragazzi amano definire “vecchia scuola”, ambrata, aromatizzata con alcuni dei luppoli fra i più pregiati al mondo.
La seconda, JIMMY PALE è una Session IPA, chiara, sfoggia un’etichetta arcobaleno e un basso grado alcolico (4,5 gradi, contro i 6 di Jacaranda), ha un gusto resinoso ed agrumato ed è caratterizzata da luppoli a stelle e strisce.
C’è poi la YELLOW SUMMER ALE, disponibile soltanto in fusto. Birra chiara, caratterizzata dalle note di bergamotto e scorze di agrumi, il suo basso tenore alcolico la rende una birra facilissima da bere conferendole una freschezza fuori dal comune – SUMMER ALE è una birra stagionale.

Ed eccoci alle birre in bottiglia. Alle sopracitate Jimmy Pale e Jacaranda si aggiungono altre 4 incredibili chicche: partiamo da BOMBAY, la rossa, a metà strada tra i sentori intensi di una dubbel/bruin belga e una classica rossa inglese leggera e ad alta bevibilità, crea qualcosa di assolutamente nuovo nel panorama italiano delle birre rosse. Poi c’èLOLA, una Saison chiara, con la sua ormai mitica aromatizzazione alla salvia, che le conferisce una freschezza balsamica unica nel suo genere.
Il luppolo tedesco invece caratterizza SUSI, la loro Kolsch, la chiara per eccellenza, in cui un meticoloso esercizio di equilibrio fra malti e luppoli creano una birra scorrevolissima e da bere in quantità generosa. A chiudere il poker c’è TRINI, interpretazione di una classica Blanche belga in cui l’utilizzo di grano non maltato, coriandolo e scorze di agrume biologico italiano la rendono una birra fresca, piacevole ed estremamente appagante.

Per avere più informazioni sul birrificio Renton e i suoi prodotti, contattateci utilizzando il form qui sotto!

ultima modifica: da